Federazione Italiana Nuoto Comitato Regionale Pugliese

NUOTO

Nuoto Dai Campionati Assoluti al Mondiale australiano: gioie e dolori per la Puglia che nuota.

17 Novembre 2022

L’inizio di stagione per un nuotatore non è mai facile da affrontare, la programmazione con il proprio staff ( tecnico, nutrizionista, fisioterapista, etc etc) deve essere finalizzata agli obiettivi stagionali, sia che siano regionali sia che siamo nazionali ed internazionali.

Negli ultimi anni il susseguirsi di eventi sempre più pressanti e ravvicinati ha sicuramente modificato il modo di approcciare la stagione natatoria e la scelta di puntare su vasca corta ( che nel periodo ottobre – aprile è inderogabile) o sulla vasca olimpionica ( che caratterizza la primavera e l’estate del nuotatore) e le diverse caratteristiche fisiche possono essere fattore determinate per puntare l’obiettivo più adatto all’atleta.

I campionati Assoluti invernali, che quest’anno sono stati decisamente anticipati per via dei Mondiali Australiani di metà dicembre ha sicuramente condizionato molti dei nostri atleti pugliesi che avevano a Riccione il focus di ottenere il pass per Melbourne ma, nonostante alcuni titoli italiani portati a casa e tantissimi podi d’autore, il tempo limite non è stato amico per Marco De Tullio, Elena Di Liddo e Chiara Tarantino, che sono oramai spina dorsale della Nazionale Assoluta.

Le nostre punte di diamante speravano nelle integrazioni che il DT Cesare Butini ha il poter di fare e che, sia per motivi economici ( la trasferta nella terra dei canguri ha costi notevoli ), che di effettiva volontà di portare una squadra ridotta solo a chi ha effettivamente guadagnato sul campo il biglietto aereo, ha determinato la scelta di avere solo venti atleti in rappresentanza dell’Italnuoto.

Unica eccezione è la “solita” Benedetta Pilato che nonostante il pass per l’Australia l’aveva ottenuto la scorsa estate a Roma nel corso degli Europei di casa, nelle due gare di Riccione ha nuotato sempre sotto il tempo limite imposto dalla FIN, determinata a ribadire il suo ruolo di stella mondiale, facendo parte di quella elite che punta al podio in ogni competizione a cui partecipa, in compagnia dei vari Martinenghi, Paltrinieri, Quadarella e Ceccon, solo per citare i più medagliati.

Insomma siamo orgogliosi dei nostri magnifici campioni che agli Assoluti sono saluti sul podio romagnolo per ben diciassette volte con Benny Pilato, Chiara Tarantino e Marco De Tullio che si sono fregiati anche del titolo di Campione Italiano e con Elena di Liddo, Simone Stefanì, Isabella Sinisi, Luca De Tullio, Federica Toma che si sono alternati tra argenti e bronzi.

La stagione è lunga, godiamoci i Mondiali da spettatori tifando per tutta la nostra nazionale e sperando che la Puglia salga ancora una volta sul podio mondiale con la nostra tarantina volante.

 

Stefano Palazzo

Area Comunicazione

Federnuoto Puglia

 

Ph. Deepbluemedia per Federnuoto