Federazione Italiana Nuoto Comitato Regionale Pugliese

NUOTO

Criteria Nazionali Giovanili: La Puglia protagonista sbanca Riccione

31 Marzo 2022

Si sono conclusi domenica 27 marzo i Criteria Nazionali Giovanili di nuoto a Riccione, manifestazione che chiude la stagione in vasca corta e che fa da prologo ai Campionati Italiani Assoluti Primaverili che si svolgeranno sempre allo Stadio del Nuoto della città romagnola dal 9 al 13 aprile.

I Criteria sono da sempre terreno di conquista per i giovani atleti pugliesi, nel tempo hanno avuto i primi successi sotto i riflettori nazionali atleti come Elena di Liddo e Marco De Tullio, giusto per citare chi ha rappresentato la nostra regione alle recenti Olimpiadi di Tokyo, mentre per colpa della pandemia che per ben due anni ha di fatto cancellato la competizione, Benedetta Pilato non ha potuto calcare questo importante palcoscenico se non in questa edizione.

Si torna a casa con un pieno di medaglie che tra ragazze e ragazzi ammonta a ben trentanove tra ori (19), argenti (7) e bronzi (13).

Un plauso a tutti i protagonisti dei Criteria da parte del Presidente del Comitato Regionale della Federnuoto Nicola Pantaleo: “Questi risultati ci riempiono d’orgoglio e di speranza, di orgoglio perché il modello Puglia si è consolidato nel tempo e queste medaglie lo dimostrano e di speranza perché nonostante il disastro pandemia ha travolto il mondo delle piscine – quasi due anni di fermo strutture sono stati deleteri per gestori, allenatori ed atleti – non siamo stati spazzati via, anzi, la resilienza e la determinazione di tutti gli attori principali ha fatto si che ci ritroviamo ancora una volta ai vertici nazionali ed il mio ringraziamento parte dai genitori, che nonostante tutto, in primis il non poter assistere dal vivo alle gare, non hanno mai abbandonato i sogni dei propri figli, proseguendo con chi gestisce gli impianti che sono riusciti con forza e determinazione a resistere ai costi sempre più pressanti, passando per i nostri magnifici allenatori, punto di riferimento costante e importante per i nostri ragazzi, ultimi ad essere ringraziati ma primi nei nostri pensieri da sempre.”

Nel settore femminile per i team pugliesi sono salite sul podio Alice Di Maggio dell’Olimpica Salentina con due medaglie d’oro nei 100 e 200 farfalla, mentre  Sofia Barba dei Nuotatori Pugliesi  ha vinto il bronzo nei 200 dorso e Ginevra Licignano dell’Olimpica Salentina sempre medaglia di bronzo nei 50 rana. Nei 200 farfalla Monica Irpinia della Sport Project è bronzo nei 200 farfalla.

Le soddisfazioni arrivano anche da Erika Gaetani  del Gruppo Sportivo Carabinieri e che si allena a Casarano  che si porta a casa due ori nei 100 e 200 dorso ed un bronzo nei 50 dorso; ovviamente mattatrice assoluta è Benedetta Pilato, del Circolo Canottieri Aniene che si allena a Taranto, ottiene la medaglia d’oro nei 50, 100 e 200 rana ottenendo in tutte e tre le gare il record della manifestazione della categoria Cadetti e sfiornado nei 100 rana il suo record italiano assoluto per un solo centesimo. La detentrice del record del mondo in lunga nei 50 rana si prende il primo posto anche nei 50 farfalla ed il terzo nei 50 stile libero.

Dal settore maschile arrivano le maggiori soddisfazioni per il numero totale di medaglie vinte e per la quantità davvero sorprendente di piazzamenti nei primi 10 posti; la parte del leone è da parte del team multi piscina dei Nuotatori Pugliesi, che non solo fanno il pieno di medaglie ma sopratutto salgono sul secondo gradino del podio di società sia nella categoria Ragazzi ma sopratutto in quella generale, in entrambe le classifiche alle spalle dell’armata romana del Circolo Canottieri Aniene.

Gabriele Valente dei Nuotatori Pugliesi vince ben 4 medaglie d’oro nei 200 farfalla, 100, 200 e 400 stile libero ed un argento nei 50 stile; il compagno di squadra Emanuele Potenza  è oro nei 200 e 400 misti mentre è medaglia di bronzo nei 1500 stile libero.

Simone Ciuffreda della Pentotary Foggia conquista il primo oro nella sua giovane carriera nei 100 farfalla mentre nei 200 farfalla è argento; Michele Fanciano dei Nuotatori Pugliesi è bronzo nei 100 rana, Raffaele Consalvo è bronzo nei 50 stile libero, Alessio Mustaccioli dello Sport 2000 di Lucera vince doppio bronzo nei 50 e 100  stile, Emanuele Stefanì dei Nuotatori Pugliesi è bronzo neu 200 farfalla, Ronens Kermans dei Nuotatori Pugliesi è bronzo nei 100 dorso, argento per Gabriele Garzia della Icos Sporting Club nei 200 rana mentre Giulio de Matteis dei Nuotatori Pugliesi sale due volte sul podio con l’argento nei 400 misti ed il bronzo nei 200 rana.

Tesserato con il Circolo Canottieri Aniene ma si allena a Taranto Cristiano Boggia che vince l’oro nei 50 stile, mentre sempre a Taranto si allena Luca Serio, che con i colori dei Canottieri Tevere Roma vince due argenti nei 50 e 100 stile libero.

Trasferitosi a Torino da diversi anni ma sempre con il cuore nella sua Sava Lorenzo Cavedini vince l’argento nei 200 farfalla con il team CN Torino; chiusura doverosa con Luca De Tullio che da romano d’adozione sponda Aniene vince nei 400 e 1500 stile libero e nei 400 misti con i nuovi record della manifestazione Cadetti nelle gare a stile.

 

Il ritorno alla quasi normalità ( manca ancora l’apporto del pubblico sugli spalti) di questi criteria da record sono il miglior viatico per il proseguo  della stagione agonistica, i fari ora sono puntati tutti agli Assolti del prossimo mese in cui saranno molti i nostri atleti impegnati sopratutto per cercare di centrare gli obiettivi internazionali più importanti, su tutti la qualifica per i Campionati Europei di Nuoto che saranno ospitati ad agosto a Roma, passando per i Mondiali in Ungheria e per le manifestazioni Juniores tra cui Coppa Comen ed Eyof.

 

Stefano Palazzo

Area Comunicazione

Federnuoto Puglia