Federazione Italiana Nuoto Comitato Regionale Pugliese

FONDO

Estate in Blu Bisceglie – 1° Challenge Swimming Cup: La sinergia con il territorio cavallo di battaglia della Fin Puglia

6 Giugno 2022

Sabato 4 giugno è stata presentataal porto turistico-marina resort Bisceglie Approdi la competizione di open water “Estate in Blu Bisceglie – 1° Challenge Swimming Cup”, seconda tappa della Swimming Challenge 2022 organizzata dalla Fin Puglia, manifestazione nazionale di nuoto in acque libere che si svolgerà a Bisceglie domenica 12 giugno, dalle ore 9 al pomeriggio, con partenza e arrivo nello specchio acqueo davanti al teatro Mediterraneo, spingendosi a levante verso il lido delle vergini e a ponente verso torre Olivieri (nota come “la torretta”),

Madrina dell’evento sarà Elena Di Liddo, stella affermata del nuoto italiano e della Nazionale Azzurra, che sarà presente durante la manifestazione che avrà come sfondo  uno scenario paesaggistico e naturalistico meraviglioso, tra bellissime e ampie spiagge di ciottoli bianchi.

La rassegna è organizzata dalla Federazione Italiana Nuoto – Comitato Regionale Puglia (Settore nuoto in acque libere) e dalla Società sportiva dilettantistica Sport Project con il patrocinio di Comune di Bisceglie, Regione Puglia, Puglia Promozione, Marina Militare Comando Marittimo Sud, Guardia Costiera Direzione Marittima Regionale, Guardia di Finanza Reparto Operativo Aeronavale (Roan), e Asi (Associazioni sportive italiane, ente di promozione sportiva riconosciuto dal Coni). Alla conferenza stampa ha partecipato il Comandante della Capitaneria di Porto di Bisceglie, il Primo Maresciallo Crescenzo Ciccolella.

Le gare saranno tre: il Grand Prix Italian Open Water Agonisti della Federazione Italiana Nuoto che si svolgerà su un percorso di cinque chilometri; la mezzo fondo di tre chilometri, rivolta ad agonisti e master,  che rientra nella terza edizione del prestigioso campionato itinerante “Open Water Challenge 2022”, un circuito di 6 tappe che, partite da Rodi il 29 maggio scorso, toccheranno anche, nel corso dell’estate, Santa Caterina di Nardò, Vieste, Taranto e Fasano; una gara di un chilometro aperta a tutti.

Abbiamo sposato sin da subito questo grande evento a carattere nazionale perché, inserendosi in prestigiosi e affermati circuiti nazionali e regionali, unisce lo sport sia a livelli amatoriali che agonistici alla promozione del territorio, del nostro magnifico mare e del suggestivo paesaggio naturale di Bisceglie”, ha sottolineato in conferenza stampa il Sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano. “Bisceglie sta vivendo una fase di significativa ascesa turistica anche grazie alla bandiera blu che sta proiettando la bellezza della Città in ambito nazionale ed internazionale. Rassegne di questa caratura, cavalcando il filone del turismo sportivo ed esperienziale, non possono che assicurare ulteriore ampia visibilità a Bisceglie e alla nostra splendida costa”.

“Siamo felici di ospitare una manifestazione così importante nel panorama del nuoto nazionale in acque libere, disciplina in netta crescita”, ha aggiunto l’Assessore allo Sport della Città di Bisceglie, Maria Lorusso. “Ospiteremo un gran numero di atleti, Bisceglie sarà la capitale del nuoto pugliese per una giornata che ci aspettiamo indimenticabile. La presenza graditissima di Elena Di Liddo, nostra affezionata concittadina, rende ancora più speciale la kermesse. Un ringraziamento va a tutti gli organizzatori e in particolare alla Federazione Italiana Nuoto – Comitato Regionale Puglia per aver scelto il nostro territorio.

Non posso che essere orgoglioso di portare avanti un progetto nato nel 2018 che nel tempo ha avuto un’evoluzione tale da porci sotto i riflettori della Fin Centrale e degli alti comitati regionali”, ha sostenuto Nicola Pantaleo, Presidente Federazione Italiana Nuoto Comitato regionale Puglia. “Proprio domenica scorsa a Lido del Sole abbiamo avuto ospite come atleta Master Alfredo Porcaro, Presidente della FIN Calabria, che si è complimentato per il livello organizzativo e qualitativo, un complesso sistema messo in campo dai miei consiglieri e delegati Messina e Feleqi che in sinergia con l’Area Comunicazione affidata a Palazzo è esempio virtuoso di creazione di un evento che è sinergico sul territorio, unendo sport e turismo per valorizzare le bellezze della nostra amata Puglia”.

È l’occasione per ringraziare tutti gli enti, associazioni, sponsor e collaboratori che hanno contribuito a dar vita a questo evento”, ha dichiarato Fabrizio Pantaleo, Presidente Sport Project. “Siamo presenti sul territorio non solo nel settore sportivo ma anche nel sociale. Abbiamo partecipato ad un Erasmus sulla disabilità assieme ad associazioni internazionali provenienti da tutt’Europa ospitandoli nella nostra piscina di Bitonto. Puntiamo a portare sul territorio le eccellenze sia tecniche che organizzative. Da poco abbiamo preso in gestione la piscina di Piazza Europa di Bari per creare nuove eccellenze agonistiche provenienti dal nostro. A tal proposito non possiamo dimenticare che il primo atleta pugliese nel nuoto ad essersi qualificato per le Olimpiadi è stato Marco De Tullio nostro tesserato”.

Le sinergie che si creano tra associazioni, società sportive, istituzioni sono funzionali a promuovere la cultura degli sport acquatici e in particolare quelli in acque libere, unendo gli aspetti della sicurezza con il coinvolgimento e la formazione degli assistenti bagnanti”, ha aggiunto Lorenc Feleqi, Responsabile Regionale Salvamento Didattico e Nucleo Protezione civile Fin Salvamento. “Bisceglie è una della Città dove l’attività del nuoto in acque libere è molto sentita, con un significativo numero di appassionati tra nuotatori, atleti del triathlon, il gruppo dei Temerari rappresentato da Daniel Douglas Di Pierro, emblema di questa disciplina. Il più grande successo non è solo quello di scoprire e formare atleti ma anche di creare una cultura dello sport permanente”.

Il nostro progetto di portare il nuoto delle acque libere lungo i 900 chilometri della costa pugliese con l’Open Water Challenge 2022 nasce dalla esigenza di unire in perfetta sinergia lo sport ed il territorio, la manifestazione sportiva deve essere da traino al movimento turistico”, ha osservato Ruggiero Messina, Consigliere regionale Fin Puglia e Responsabile Settore Nuoto in Acque Libere e Nucleo di Protezione Civile Fin Salvamento. “Il nuoto in acque libere crea un movimento a seguito dell’atleta che porta ad usufruire delle strutture ricettive per più giorni, creando quindi un indotto economico che favorisce le imprese sul territorio, dagli alberghi ai ristoranti passando per i luoghi culturali e le bellezze naturali della Puglia”.

Icron si occuperà servizio di cronometraggio automatico, Poseidon della realizzazione del campo gara in mare e del villaggio accoglienza atleti. Il Gruppo ufficiali di gara della Fin certificherà i tempi effettuati dagli atleti. Mediapartner della manifestazione sono Swimbiz e Swimming Puglia, insieme ad Antenna Sud e Gazzetta del Mezzogiorno. La sicurezza in mare sarà garantita da Nucleo Puglia Protezione Civile FIN sezione SalvamentoUnità Cinofile Operative della Sics (Scuola Italiana Cani salvataggio) e Scuola Sport Acquatici Bisceglie di Eugenio Padalino e Paolo Tarantini.

 

Stefano Palazzo

Area Comunicazioni

Federnuoto Puglia

Di seguito i servizi televisivi sull’evento

TELEREGIONE

TRM H24

ANTENNA SUD