Federazione Italiana Nuoto Comitato Regionale Pugliese

FONDO

Open Water Challenge 2022: Tutto pronto per la prima edizione Memorial Enzo Rondinone, l’Assessore Carlino entusiasta “è l’anno zero e stiamo gettando le basi per una collaborazione che spero possa avere continuità nel tempo”

31 Agosto 2022

Una conferenza stampa ricca di contenuti quella svoltasi nella giornata del 30 agosto presso la sede della Fondazione Capitanata Per Lo Sport ETS, con a fare gli onori di casa il Direttore Bellisario Masi ed il Presidente Aristide Guerrasio.

Un parterre di ospiti d’eccezione, partendo dall’Assessore allo Sport del Comune di Vieste  Dario Carlino che con grande entusiasmo ha dichiarato nel suo intervento: “Ho investito in questa manifestazione perché mi sembrava l’occasione migliore per continuare a favorire in connubio SPORT-TURISMO, che genera non solo una socializzazione sana, che fa bene e che ci allontana da quello che invece spesso prevale del nostro territorio, ovvero i problemi che lo

connotano. Lo facevo anche quando non ero assessore, ideavo eventi che contribuissero a pubblicizzare questo piccolo paese e le sue immense risorse. Con questo spirito continuo ad approcciarmi all’organizzazione di eventi ed ora che faccio parte delle istituzioni, l’occasione di introdurre il nuoto in acque libere riporta alla luce un’idea che Vieste sia una “palestra a cielo aperto”. La mancanza di impianti sportivi adeguati ci ha aperto gli occhi su quello che il nostro

territorio ci offre, dalla Foresta Umbra che grazie ai recenti eventi come i Mondiali e le Olimpiadi per la Mountain Bike, ha portato quest’anno 5000 presenze sul Gargano, provenienti da tutto il mondo; alle ampie spiagge che hanno ospitato tornei di Beach Volley, Beach Soccer, Surf, ma anche gare di vela e regate. Dire di no agli eventi sportivi, priverebbe i ragazzi che abitano il nostro territorio di avere la possibilità di esprimersi a casa, acquisire visibilità e offrendo l’occasione a chi si approccia allo sport per la prima volta, di scegliere in maniera diversificata, che strada prendere. Questo evento ha l’obiettivo non solo di rendere omaggio ad una persona che si è spesa tanto per il nostro territorio, ma anche il dovere di far sì che sia non solo un’iniziativa sportiva: è l’anno zero e stiamo gettando le basi per una collaborazione che spero possa avere continuità nel tempo e la presenza di Domenica Acerenza è sicuramente un ottimo punto di partenza

La presentazione dell’evento è stata ampiamente concettualizzata dal Responsabile  del Settore Nuoto di Fondo e Nucleo di Protezione Civile della Federazione Italiana Nuoto Ruggiero Messina : “Il settore fondo del Comitato Regionale Pugliese della FIN è decisamente in linea con il messaggio del binomio sport turismo diffuso dall’assessore Carlino del comune di Vieste, e dalla Federazione già anticipato da qualche anno, con l’obiettivo di puntare sulle discipline acquatiche in virtù degli elevati e recenti risultati agonistici internazionali e sulla più grande risorsa del nostro territorio, il mare e gli 800 km costieri, per destagionalizzare e rinforzare le presenze turistiche, e l’indotto commerciale, motivo per cui si è candidata Vieste come capitale europea dello sport per il 2025. Quanto ha sposato la nostra  consulenza come tecnici veterani del settore federale ed il coinvolgimento nell’organizzazione della  nuova start up sul Gargano cogliendo l occasione del 1 Memorial in ricordo del Prof.Enzo Rondinone, intercettato dalla ASD Foggia Nuoto, pioniere delle acque libere e artefice delle prime traversate come Mattinata in notturna, Pelagosa in ex Iugoslavia, Isole Tremiti. L’evento, patrocinato da Regione Puglia e comandi Puglia delle forze armate come Guardia Costiera, Guardia di Finanza e Comando Marittimo Marina Militare, è inserito nel circuito regionale Fin incrementato nel 2022 di nuove tappe nel circuito nazionale  super master della Federazione centrale. Sarà presente la squadra Rappresentativa degli atleti Fin Puglia acque libere per accogliere il Campione della 10 km degli europei con 1.50 Min di percorrenza e della tappa campionato Fina in Canada, Domenico Acerenza, massimo esponente agonistico del nostro Sud. Aspetti tecnici e format di svolgimento gara sicuro con un percorso a triangolo multilap all’interno del faro di San Francesco presidiato da imbarcazioni e personale qualificato per l’assistenza ed il primo intervento, visibilità assoluta attraverso i canali nazionali  legati alla Fin e regionali giornalistici e social. Condizioni meteo marine eccellenti di sole e mare piatto, campo gara visibile con il water front da Marina Piccola ed atleti provenienti dal Centro Italia, Abruzzo, Campania, Lazio e Molise, circa 70 iscrizioni complessive ed una statistica stimata e garantita di altri 2/3 accompagnatori/visitatori arrivando a circa 400 presenze/spettatori all’ evento”

L’intervento del Vice Presidente del Comitato regionale della Fin Puglia Mario Ciavarella è stato un momento di amarcord per la figura del compianto Enzo

Rondinone: “Il settore del nuoto di fondo dimostra ormai di essere partecipe e conquistatore delle discipline natatorie, come mostrano i recenti risultati ottenuti dagli atleti della nostra nazionale italiana agli europei di Roma, settore sportivo che sposa perfettamente quello turistico e che ha permesso di promuovere, negli ultimi anni, le bellezze del nostro territorio. L’occasione di mostrare quanto il Gargano e Vieste abbiano da offrire partono dall’idea di un antesignano come Enzo Rondinone che, assieme a Paolo Pinto, hanno posto le basi di quello che la Federazione Italiana Nuoto qui in Puglia cerca di portare avanti. Proprio per questo motivo, il diretto contributo di Francesca Rondinone e del comune di Vieste è stato importante per la realizzazione di questa tappa in acque libere e si spera in una futura e continua collaborazione, sostenuta dalla federazione pugliese.”

Ovviamente non poteva mancare l’intervento di una degli organizzatori della manifestazione dedicata proprio al grande papà venuto a mancare ad inizio del 2022, Francesca Rondinone del team organizzatore ASD Nuoto Foggia:

“Con orgoglio e un pizzico di nostalgia, il memorial intitolato a mio padre, Enzo Rondinone, mi riporta con la memoria agli anni 70’-80’ e all’idea di un uomo che decise di reinventarsi e reinventare il nostro Gargano, portando alla luce quella che all’epoca poteva sembrare un’impresa per i più temerari, quella di una gara di nuoto in acque libere. Un’impresa che riesce e che lo consacra come sportivo, cui devo un tributo come figlia, ex praticante e ad oggi dirigente e partecipante nell’organizzazione di questa iniziativa che ha visto una pronta risposta della Federazione Italiana Nuoto e dell’assessore allo sport, ma anche degli altri organizzatori che con affetto e riconoscimento hanno deciso di portare lustro al nostro territorio investendo in questa manifestazione, per una prima e spero non ultima collaborazione.”

Durante il corso della conferenza stampa sono intervenuti oltre al Responsabile del Salvamento Didattico Fin Puglia Lorenc Felequi e il Prof. Domenico di Molfetta in qualità di organizzatore e promotore della manifestazione  e con un video messaggio Franco Ordine ( link al video https://youtu.be/Q9MLQdmJ0Ds ) decano del giornalismo sportivo ed il testimonial dell’evento Domenico Acerenza( link al video https://youtu.be/mayRaRFZnYI  , di ritorno dal Canada dove ha ottenuto l’ennesimo successo stagionale nella World Series.

Non ci resta che dare appuntamento a domenica 4 settembre dalle ore 08.00 nella splendida piazza di Marina Piccola in Vieste per questa prima assoluta del nuoto in acque libere nella Perla del Gargano.

 

Stefano Palazzo

Area Comunicazione

Federnuoto Puglia